Nutripack, lo specialista della fabbricazione di imballaggi alimentari standard o su-misura.

Cos’è il MAP?

Confezionamento in atmosfera protettiva

 

 

Un confezionamento detto "in atmosfera protettiva" consiste nel modificare la composizione dell’atmosfera interna di un imballaggio (in generale di derrate alimentari, ma questa tecnica viene utilizzata anche per i farmaci) al fine di prolungare la durata del ciclo di vita del prodotto.

Il processo tende spesso a ridurre il tasso di ossigeno (O2), tra il 20% e lo 0%, per rallentare lo sviluppo delle forme di vita aerobica e le reazioni di ossidazione. L’ossigeno tolto può essere sostituito da altri gas.

Lo stoccaggio del prodotto successivamente avviene a bassa temperatura (da 0 a 3°C).


Altre denominazioni tecniche : MAP, vuoto e gas


Tecnologia: In ambito industriale vengono utilizzate due tecniche per imballare i prodotti in atmosfera modificata, ossia il lavaggio gassoso e il vuoto compensato. Il lavaggio gassoso è utilizzato per la sua semplicità dal punto di vista tecnico: l'imballaggio è "sciacquato" dalla miscela di gas desiderato, che espelle l’aria che contiene ossigeno. L’inconveniente è l’elevato consumo di gas e persino i rischi per gli operatori se il loro ambiente di lavoro si carica di azoto o di ossido di carbonio. La tecnica del vuoto compensato richiede che venga eliminata totalmente l’aria prima di introdurre la miscela di gas desiderata. Come nel caso dell’uso di sacchetti per sottovuoto, questo procedimento non è adatto agli alimenti delicati che risentirebbero dello schiacciamento. La dicitura "imballato in atmosfera protettiva" si applica all’una o all’altra tecnica.